L'orchestra

i6sensigd9L’Orquesta Tipica di Alfredo Marcucci, prima e unica “grande orchestra” di tango tradizionale argentino formatasi in Italia, è diretta dal bandoneonista argentino Alfredo Marcucci una vera icona vivente della musica rioplatese.
Marcucci ha iniziato a suonare il bandoneón a sette anni e ha quindi percorso una favolosa carriera lunga oltre 60 anni, costellata di prestigiosi incontri artistici avendo suonato, negli anni 50, nelle mitiche orchestre di Julio De Caro, Enrique Francini, Carlos Di Sarli e, per quindici anni, con il celebre gruppo di folklore Los Paraguayos. L’organico di nove elementi (tre bandoneón, due violini, viola, violoncello, contrabbasso e pianoforte) conferisce a quella di Marcucci il titolo di autentica “Orquesta Tipica” di tango, sul modello delle grandi orchestre di Buenos Aires degli anni ’40 e ’50. Gli arrangiamenti sono del suo direttore Alfredo Marcucci, che grazie alla grande esperienza è riuscito ad amalgamare sapientemente l’eleganza romantica dello stile di Carlos Di Sarli, la pulsazione ritmica di Juan D’Arienzo, l’inconfondibile fraseggio di Osvaldo Pugliese, le armonie di Julio De Caro, il contrappunto di Astor Piazzolla.
L’orchestra ha debuttato nel 2005 e, nell’aprile scorso, si è esibita al Piccolo Regio Puccini nello spettacolo “El poeta y la mùsica”, protagonista il massimo poeta vivente del tango, Horacio Ferrer, paroliere di Piazzolla e presidente dell’Academia Nacional del Tango di Buenos Aires. Oltre ad aver partecipato a numerose serate e festival di tango, a novembre ha tenuto un concerto al Conservatorio G. Verdi la cui registrazione costituirà il primo progetto discografico dell’orchestra.

[nggallery id=1]

i6sensigd9L’Orquesta Tipica di Alfredo Marcucci, prima e unica “grande orchestra” di tango tradizionale argentino formatasi in Italia, è diretta dal bandoneonista argentino Alfredo Marcucci una vera icona vivente della musica rioplatese.
Marcucci ha iniziato a suonare il bandoneón a sette anni e ha quindi percorso una favolosa carriera lunga oltre 60 anni, costellata di prestigiosi incontri artistici avendo suonato, negli anni 50, nelle mitiche orchestre di Julio De Caro, Enrique Francini, Carlos Di Sarli e, per quindici anni, con il celebre gruppo di folklore Los Paraguayos. L’organico di nove elementi (tre bandoneón, due violini, viola, violoncello, contrabbasso e pianoforte) conferisce a quella di Marcucci il titolo di autentica “Orquesta Tipica” di tango, sul modello delle grandi orchestre di Buenos Aires degli anni ’40 e ’50. Gli arrangiamenti sono del suo direttore Alfredo Marcucci, che grazie alla grande esperienza è riuscito ad amalgamare sapientemente l’eleganza romantica dello stile di Carlos Di Sarli, la pulsazione ritmica di Juan D’Arienzo, l’inconfondibile fraseggio di Osvaldo Pugliese, le armonie di Julio De Caro, il contrappunto di Astor Piazzolla.
L’orchestra ha debuttato nel 2005 e, nell’aprile scorso, si è esibita al Piccolo Regio Puccini nello spettacolo “El poeta y la mùsica”, protagonista il massimo poeta vivente del tango, Horacio Ferrer, paroliere di Piazzolla e presidente dell’Academia Nacional del Tango di Buenos Aires. Oltre ad aver partecipato a numerose serate e festival di tango, a novembre ha tenuto un concerto al Conservatorio G. Verdi la cui registrazione costituirà il primo progetto discografico dell’orchestra.

[nggallery id=1]

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>